Al di sotto delle attese la prima trimestrale di J&J

Johnson & Johnson ha presentato oggi all’apertura di Wall Street i risultati finanziari relativi al primo trimestre dell’anno. Le vendite sono salite dell’1.6% (vs Q1 2016) a $17.8bn, che è inferiore alle aspettative degli analisti, che avevano previsto migliori performance da parte della divisione pharmaceuticals, la quale ha generato $8.2bn (+1.4%). I profitti del gruppo sono stati di $4.42bn vs $4.46bn Q1 2016. Al di sotto delle previsioni i volumi di vendite per i blockbuster Xarelto e Invokana che hanno visto i fatturarsi contrarsi per effetto degli sconti applicati. Piatta la divisione Consumer Health Products che ha generato $3.2bn e che ha risentito dei effetti macroeconomici come inflazione e aumento del prezzo del petrolio. Il titolo ha perso il 3.2% dopo l’annuncio dei risultati.
(Fonte J&J)