Esposizione agli anestetici nei primi anni di vita, valutazione di FDA

FDA ha sottolineato che l'utilizzo di farmaci per anestesia generale o sedazione ripetuto o prolungato durante procedure chirurgiche, in bambini di età minore ai tre anni o nelle donne in gravidanza durante il terzo trimestre, può avere degli effetti sfavorevoli nello sviluppo cerebrale dei bambini. Le ultime evidenze nell'uomo suggeriscono che un'esposizione singola e non prolungata a questa tipologia di farmaci poco probabilmente è in grado di produrre effetti negativi sui bambini o i neonati. In ogni caso, saranno necessarie ulteriori ricerche per comprendere al meglio cosa può causare l'esposizione agli anestetici sullo sviluppo cerebrale nei primi anni di vita. (Fonte FDA)