SPONSORIZZATO

GoINPHARMA®  incontra Edoardo Bosio fondatore e managing partner di Embed Capital

Edoardo Bosio fondatore e managing partner di Embed Capital

Edoardo Bosio, fondatore e managing partner di Embed Capital

Oggi GoINPHARMA®  incontra Edoardo Bosio fondatore e managing partner di Embed Capital

Edoardo Bosio, torinese di nascita, si è laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano e ha successivamente conseguito un master in Business Administration alla ESADE Business School (Spagna). Edoardo ha iniziato la sua carriera professionale in Mediobanca come broker per poi passare a M&C, un fondo di investimento, nel 2010. Nel 2013 ha fondato con altri 2 soci il fondo di investimento Embed Capital. Embed Capital investe a livello seed in startup innovative, prevalentemente in mercati della “real economy”. Tra i progetti più importanti di Embed Capital vi è Aggrade, una startup fondata da scienziati italiani con sede operativa in Finlandia che ha sviluppato e brevettato un processo di granulazione a secco per l’industria farmaceutica.

GoINPHARMA®: Dr.Bosio, perchè non iniziamo con Embed Capital, come è nata l’idea di investire in startup e come si è sviluppata dalla sua fondazione ad oggi?

Edoardo Bosio: Nel 2013, osservando il mercato italiano delle startup, era evidente il gap di 5/10 anni rispetto ai mercati esteri sia come numero di investitori, sia come numero di incubatori ed acceleratori, il che si ripercuoteva anche sulla qualità delle “startup”, che era un termine sostanzialmente sconosciuto ai più. Embed ha visto in questo una opportunità, soprattutto perché a livello “seed” (cioè nella primissima fase della startup) mancavano investitori che svolgessero professionalmente questo mestiere con un approccio analitico e strutturato.
Oggi abbiamo in portafoglio 13 progetti che, non senza qualche difficoltà, si stanno facendo strada nei rispettivi settori.

GoINPHARMA®: Dal suo osservatorio privilegiato di investitori, come vede il panorama europeo delle startup e quali sono le più importanti dinamiche che individua?

Edoardo Bosio: Quando si parla di startup, nella grande maggioranza dei casi ci si riferisce a società attive nel mondo “digitale”, quindi app, web, mobile, software, e-commerce, marketplace, etc. A livello europeo c’è stata la tendenza a imitare il modello della Silicon Valley, che tuttavia è un caso a parte che si è sviluppato grazie a una serie di fattori concomitanti che difficilmente sono replicabili altrove. Per questo motivo sono poche le startup europee diventate grandi abbastanza da competere con i colossi USA. Questo è ancora più vero in Italia, dove tradizionalmente le competenze sono in campi più legati alla “real economy”, avendo ottimi ingegneri, medici, chimici piuttosto che un passato da sviluppatori di software. Anche per questo Embed si concentra sui settori più tradizionali, con poche aziende digitali.

GoINPHARMA®: Tra le partecipazioni di Embed Capital vi è Aggrade, una startup di italiani con sede in Finlandia che si propone con una idea per il mondo manufatturiero farmaceutico, perchè avete deciso di investire in Aggrade?

Edoardo Bosio: Aggrade è una startup atipica in quanto i founder sono due persone over 60 con una carriera trentennale nel settore. La tecnologia AGS, brevettata in 15 paesi in tutto il mondo, permette di granulare a secco qualsiasi polvere, potendo agire sulla dimensione dei granuli, sulla loro fluidità e addirittura migliorandone la biodisponibilità. Tutto questo ad un costo che è circa 1/10 di quello dei metodi tradizionali (letto fluido), con una macchina che lavora a ciclo continuo (invece che a “batch”) e senza scarti di materiale (fino al 99% di efficienza produttiva). Aggrade può diventare la tecnologia dominante nella produzione di farmaci in forma solida.

GoINPHARMA®: Quali sono i prossimi passi per Aggrade e quale pensa sará l’espansione in settori industriali paralleli quali quello nutraceutico e alimentare?

Edoardo Bosio: Abbiamo da poco chiuso un secondo round di investimento con investitori privati italiani, e siamo ora strutturati per assistere i clienti nella costruzione di macchinari AGS e nella formulazione dei prodotti desiderati. Aggrade vuole rimanere una licensing company che cede il diritto di produrre con la propria tecnologia in cambio di royalties. Essendo universale, ci aspettiamo che gradualmente i clienti si accorgano di poter produrre numerosi prodotti, sia nel mondo farmaceutico (API ed eccipienti) sia nel mondo nutraceutico ed alimentare (integratori, estratti, farine, etc)

GoINPHARMA®: Dr. Bosio, torniamo ora a parlare di Embed Capital, cosa ci dobbiamo aspettare per il prossimo futuro, prevede un cambio della vostra strategia di investimento?

Edoardo Bosio: Prima di parlare del futuro vorrei aggiungere che tra i progetti di Embed Capital, oltre ad Aggrade, ci sono Amyko, che offre un servizio di gestione delle emergenze mediche e di reperimento di informazioni sanitarie in cloud. Importante per noi è anche l’investimento in Pedius, che ha sviluppato una tecnologia che permette ai non-udenti di interfacciarsi con centralini e numeri di emergenza. Embed ha inoltre investito in Gipstech, che ha sviluppato una delle migliori tecnologie di indoor positioning su smartphone. In questo senso mi riaggancio alla sua domanda e direi che ora siamo concentrati sul portafoglio attuale, dobbiamo supportare le società nella loro crescita per farle rapidamente arrivare ad un livello di maturità tale da poter attrarre ulteriori investimenti e sviluppare il business model.
In futuro ci piacerebbe aprire il capitale a terzi investitori che condividono la nostra visione sul mondo startup ed il nostro approccio proattivo di gestione del portafoglio.

Per ulteriori informazioni:
Embed Capital
Milano – Italia
http://www.embedcapital.com
Email: info@embedcapital.it