L’incredibile incidenza delle patologie respiratorie in Cina convince AstraZeneca ad investire nel settore

L'incredibile diffusione in Cina dell'asma e di altre malattie respiratorie legate all'inquinamento dell'aria ha spinto AstraZeneca ad investire AUD100m per un aumento di capacità del suo impianto di Sidney in Australia. Il progetto porterà alla creazione di 60 nuovi posti di lavoro e genererà almeno $2.4bn nell'arco dei prossimi anni. I prodotti principali dell'impiando australiano saranno Pulmicort Respules e Symbicort, due farmaci per le patologie respiratorie e le cui vendite in Cina nel 2016 sono cresciute di circa il 20% raggiungendo i $694m di fatturato. (Fonte The Australian)