Samsung Bioepis da record: in 5 anni lanciati 3 biosimilari (artrite reumatoide) e creata una ricca pipeline

Samsung Bioepis ha ricevuto un'opinione positiva dalla EMA (European Medicines Agency) circa Imraldi, che è un biosimilare del blockbuster da $16bn (2016) Humira di AbbVie. Humira è prescritto per il trattamento dell'artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni e perderà la sua protezione brevettuale nel 2018. La risposta dell'EMA è di fatto la premessa all'approvazione alla commercializzazione da parte della commissione europea, che usualmente segue le indicazioni dell'EMA. Samsung Bioepis è stata fondata dal gruppo Samsung nel 2012 con lo scopo di sviluppare biosimilari e ha dalla sua creazione già lanciato sul mercato due altri biosimilari, anch'essi per il trattamento dell'artrite reumatoide. Ad aprile è stato approvato dalla FDA il biosimilare di Remicade (Johnson & Johnson) e l'anno precedente quello di Enbrel (Pfizer). Samsung Bioepis ha sviluppato anche i biosimilari dei blockbuster Lantus (Sanofi), Herceptin (Roche) e Avastin (Roche). Secondo EvaluatePharma il mercato dei biosimilari è stato nel 2016 di $202bn ed è previsto raggiungere nel 2017 i $214bn e i $276bn nel 2020. (Fonte WSJ)