AbbVie pubblica risultati del Q1 migliori delle attese degli analisti

Il gruppo AbbVie Inc. ha pubblicato ieri i risultati relativi al primo trimestre dell’anno. I risultati sono migliori delle aspettative degli analisti di mercato, grazie alle performance di Humira, il farmaco di AbbVie per il trattamento dell’artrite reumatoide, che genera più della metà del fatturato dell’intero gruppo. Le vendite sono aumentate del 10% rispetto al Q1 2014 al livello di $5.04bn, battendo le previsioni che erano di $4.98bn. Il solo Humira ha generato $3.11bn (previsti $3.0bn) che corrisponde ad un miglioramento del 18% rispetto al Q1 2014. Anche le vendite di Viekira, il nuovo trattamento contro l´epatite C, sono cresciute molto bene come previsto dagli analisti ($231m). I risultati non riportano ancora le performance di Pharmacyclics e del suo blockbuster contro in ambito onco-ematologico, Imbruvica, acquistata poche settimane fa. Il margine operativo del gruppo è salito del 25% al livello di $1.687bn, mentre il margine netto ha raggiunto i $1.022bn (+4.3% vs Q1 2014). Le azioni del gruppo hanno comunque perso il 1.4% all’apertura della borsa di New York, probabilmente perché il management di AbbVIe non ha ritoccato in meglio le previsioni per il 2015.
(Fonte AbbVie)