Accordo AstraZeneca/Eli Lilly nell’Alzheimer

AstraZeneca ed Eli Lilly and Company hanno annunciato oggi un accordo per lo sviluppo e la commercializzazione di AZD3293, un inibitore della BACE (beta secretase cleaving enzyme), attualmente in sviluppo come trattamento potenziale del morbo di Alzheimer. La progressione di questa patologia è caratterizzata dall’accumulo di placche di amiloide a livello cerebrale. BACE è un enzima associato allo sviluppo di beta amiloide ed inibire la sua attività potrebbe prevenire la formazione della placca e rallentare nel tempo la progressione della malattia. AZD3293 è una piccola molecola, potente e selettiva, appartenente a questa classe di farmaci, che in studi di Fase I ha mostrato di ridurre significativamente i livelli di beta amiloide nel fluido cerebrospinale di pazienti affetti dal morbo ed in volontari sani, con un’attività dose-dipendente. Secondo i termini dell’accordo tra le due aziende, Lilly verserà ad AstraZeneca fino a $500 milioni al raggiungimento di obiettivi di sviluppo e regolatori. AstraZeneca prevede di ricevere il primo versamento di $50 milioni nella prima metà del 2015. Le due aziende condivideranno tutti i costi futuri, come i ricavi globali.
(Fonte AstraZeneca press release)