Aggiornamenti sulla polio

Lo scorso 5 maggio la World Health Organization ha fornito un aggiornamento circa la situazione della polio, patologia che, sebbene apparisse quasi eradicata nel 2012, è riapparsa negli scorsi 6 mesi. StreetInsider ha riportato che GlaxoSmithKline e Sanofi, produttori dei vaccini antipolio, PediarixTM and IPOL, starebbero monitorando la situazione dopo l'annuncio della WHO. In particolare, in una dichiarazione resa a FierceVaccines, un portavoce di GSK ha affermato che l'azienda starebbe immagazzinando il vaccino per renderlo disponibile se necessario e allo stesso tempo sta fornendo il prodotto all'UNICEF per supportare l'Organizzazione Mondiale nel suo obiettivo di eradicare la polio per il 2018. Non ci sono dichiarazioni disponibili da parte di Sanofi. Secondo la WHO, ci sono stati casi di polio in Asia centrale, in Medio Oriente ed in Africa centrale, e Pakistan, Camerun e Siria hanno il più elevato rischio di esportare la patologia. In risposta all'annuncio dell'Organizzazione, il governo pakistano ha dichiarato ieri che predisporrà dei checkpoint per l'immunizzazione obbligatoria presso gli aeroporti e alle frontiere. (Fonte FierceVaccines)