Akzo Nobel presenta buoni risultati per il 2014 e rimane positiva per il 2015

Il produttore di coatings e lacche olandese Akzo Nobel ha presentato ieri i risultati finanziari relativi al 2014. Akzo Nobel ha avuto un anno positivo con un aumento significativo della profittabilità, l’EBITDA del gruppo è infatti cresciuto del 3%, che però si associa ad un leggero calo del fatturato. Questo è spiegabile con il processo di ristrutturazione e i tagli di costi iniziato lo scorso anno dall’azienda e che ha già fatto risparmiare al gruppo 252 milioni di euro. Un effetto positivo lo ha avuto anche l’indebolimento dell’euro nei confronti del dollaro: gli analisti stimano tale effetto del +2%. Invece non è ancora ben chiaro l’effetto del crollo del prezzo del petrolio sulle performance del gruppo. Come per altre multinazionali chimiche, un basso prezzo del petrolio e dei prodotti ad esso direttamente associati risulta a breve termine positivo, ma a lungo termine potrebbe avere un effetto neutro se non addirittura negativo. Tom Büchner, CEO di Akzo Nobel, prevede che sia fatturato che profittabilità miglioreranno nel 2015, anche perchè prevede di continuare nel processo di riorganizzazzione del gruppo e di taglio dei costi. Le azioni di Akzo Nobel scambiate nella borsa di Amsterdam sono salite dello 0.8% subito dopo la pubblicazione dei risultati.
(Fonte Börsen-Zeitung)