AkzoNobel valuta la possibilità di usare zucchero da barbabietole come feedstock

Il gruppo chimico olandese AkzoNobel ha annunciato di aver firmato un accordo di collaborazione con SuikerUnie, Rabobank, Deloitte, Investment, l’agenzia per lo sviluppo economico dell’Olanda del Nord (NOM), la societá del porto di Groningen e la provincia di Groningen, per studiare la possibilitá di produrre sostanze chimihe usando zuccheri ottenuti dalla fermentazione delle barbabietole come feedstock. Il primo passo del consorzio è stato di commissionare alla ditta di consulenza Deloitte uno studio per determinare la profittabilitá di una tale idea. Il consorzio è stato formato sulla scorta di un precendente studio della stessa Deloitte, in cui era stato identificata l’Europa del nordovest come una zona ottimale dal punto di vista dei costi per la produzione di zucchero da barbabietola. In particolare, l’Olanda sembra essere in una posizione ideale per produrre zucchero da barbabietola in grandi volumi. Deloitte prevede di completare lo studio nel corso dei prossimi tre mesi.
(Fonte AkzoNobel)