Ancora un’ottima trimestrale da Pfizer

Ancora un’ottima trimestrale da Pfizer, il gigante farmaceutico statunitense ha reso pubbliche oggi prima dell’apertura di Wall Street le performance finanziarie relative al terzo trimestre. Anche questa volta Pfizer é riuscita a produrre risultati migliori rispetto a quello che si aspettavano gli analisti e infatti il titolo si é valutato del 2.43% al livello di $35/azione. Il fatturato è stato di $12.1bn che rappresenta un peggioramento del 2.2% rispetto a Q3 2014 (effetto valuta) ma le aspettative degli analisti erano $11.62bn. Nel comunicato stampa emesso in prima mattinata da Pfizer il CFO si dichiara estremamente soddisfatto dei risultati soprattutto per quel riguarda i profitti nonostante un considerevole numero di eventi avversi. Tra gli aspetti negativi sono stati citati i costi di integrazione dell’acquisita Hospira, il calo di fatturato per prodotti come Lyrica, Celebrex e Zyvox per perdita di esclusività e naturalmente un forte effetto valuta. Tra i fattori positivi del trimestre vi sono le straordinarie performance delle divisioni Oncology e Vaccines che sono entrambe cresciute oltre il 40%. Con l’occasione Ian Read, CEO di Pfizer ha annunciato di aver migliorato significativamente le previsioni per l’anno in corso. Read prevede che Pfizer genererà vendite per $47.5-48.5bn, precedentemente erano stati previsti $46.5-47.5bn.
(Fonte Pfizer)