Approvato da FDA un device che riduce la frequenza degli attacchi epilettici

FDA ha approvato ieri un device per aiutare a ridurre la frequenza degli attacchi epilettici che non abbiano risposto bene ai trattamenti farmacologici. l'RNS Stimulator è un piccolo neurostimolatore impiantato sotto il cuoio capelluto nel cranio. Il neurostimolatore è collegato a uno o due elettrodi che sono posizionati nelle regioni dalle quali gli attacchi prendono origine all'inteno o sulla superficie del cervello. Il device è in grado di rilevare l'attività elettrica anormale e risponde con una stimolazione elettrica quantificata per normalizzare l'attività cerbrale prima che il paziente manifesti i sintomi dell'attacco. Secondo la Epilepsy Foundation, l'epilessia interessa circa 3 milioni di persone negli Stati Uniti e circa il 40% di questi pazienti hanno un grado severo della malattia che li porta a manifestare attacchi nonostante i trattamenti assunti.L'approvazione dell'FDA è supporatta da uno studio controllato randomizzato di 3 mesi su 191soggetti con epilessia resistente al trattamento. Alla fine dei 3 mesi di valutazione, la riduzione media degli attacchi è stata del 34% nei pazienti con il device attiva rispetto il 19% nei pazienti con il device spento. Durante il follow up durato 2 anni, i dati hanno dimostrato una riduzione persistente della frequenza degli attacchi. (Fonte FDA press release)