ASCO: AstraZeneca presenta nuovi dati

Al congresso annuale dell'American Society of Clinical Oncology, sono stati presentati i dati di un'ampio studio di Fase I di AZD9291, che mostrano una forte attività come monoterapia somministarta una volta al giorno, con una risposta clinica osservata in una popolazione di pazienti EGFRm+ con NSCLC (non-small cell lung cancer) che non hanno risposto alla terapia con gli inibitori della tirosin chinasi ed in pazienti con la mutazione T790M. Inoltre, sono stati presentati i risultati di uno studio di Fase II del US National Cancer Institute (NCI), disegnato per studiare la combinazione di olaparib e cediranib in pazienti con cancro ovarico, per le quali il trattamento ha quasi raddoppiato la progression-free survival e migliorato l'ORR (objective response rate), se confrontato con il placebo. L'azienda supporterà NCI nello sviluppo di fase III della combinazione. (Fonte AstraZeneca press release)