AstraZeneca creerà una spin-off della parte antibiotici

Il gruppo farmaceutico AstraZeneca ha annunciato di voler separare la sua divisione antibiotici dal resto del gruppo attraverso la creazione di una spin-off indipendente. La nuova spin-off includerà la forte pipeline di molecole e tutte le attività di ricerca relative agli antibiotici contro la gonorrea ed altre malattie infettive, che impiega 95 ricercatori di primo livello. L’annuncio non ha sorpreso gli esperti del settore, visto che poco tempo fa, il CEO del gruppo, Pascal Soriot, aveva annunciato di voler focalizzare AstraZeneca sui fronti degli antitumorali e del diabete, ma di voler comunque capitalizzare la ricca pipeline che il gruppo ha sviluppato nel corso degli anni nel settore antibiotici. Quello degli antibiotici è un ambito che è sempre stato poco esplorato dai gruppi farmaceutici per il basso ritorno di investimento, anche se recentemente si sono visto importanti segnali che vanno in direzione opposta. Ad esempio, pochi mesi fa l’americana Merck ha acquisito per $5.9bn Cubist (specializzata in antibiotici). In un recente studio pubblicato da Goldman Sachs si stima che se non verranno sviluppati nuovi antibiotici si registreranno 10 milioni di morti a livello globale.
(Fonte FT)