Bassi livelli di vitamina D si correlano ad aumentata mortalità per cancro

(di Maurizio Salamone) Uno studio appena pubblicato sul British Medical Journal evidenzia una correlazione significativa tra concentrazioni ematiche di colecalciferolo (Vit.D) e tumori. Lo studio, realizzato dal German Cancer Research Center di Heidelberg in Germania ha analizzato i decessi per tutte le cause, malattie cardiovascolari e cancro usando i dati di sette coorti statunitensi ed europee. I partecipanti allo studio, di età compresa tra 50 e 79 anni sono stati seguiti per 16 anni; si sono verificati 6.695 morti su 26.018 pazienti, di cui 2.624 per malattie cardiovascolari e 2.227 per cancro. Dai dati raccolti emerge una correlazione tra bassi livelli di vitamina D e un aumento della mortalità sia cardiovascolare sia per cancro nelle persone con precedente storia di malattia. Questi risultati dimostrano un importante ruolo della vitamina D nello sviluppo della patologia neoplastica, visto che la correlazione tra bassi valori di vitamina D e sviluppo di tumori era presente nei pazienti con pregressa diagnosi di tumore. Lo studio non può tuttavia stabilire un rapporto di causa-effetto tra i livelli della vitamina ormone e la patologia. (Fonte Bmj 2014 Jun 17;348:g3656. doi: 10.1136/bmj.g3656.)