Bayer annuncia 12000 tagli a livello globale

Il gruppo tedesco Bayer ha emesso oggi un comunicato nel quale informa che per migliorare la profittibilitá del gruppo verranno tagliati entro la fine del 2021 ben 12000 posti di lavoro a livello globale che rappresenta circa il 10% della totale forza lavoro che è attualmente di 118200 dipendenti. In particolare i tagli riguarderanno la divisione Consumer Health con 1150 licenziamenti, quella farmaceutica con 1250 tagli di cui ben 900 nella ricerca e la divisione Crop Science che contribuirá con ben 4100 licenziamenti e questo soprattutto per effetto della mega acquisizione di Monsanto. Sono inoltre previsti altri 5500-6000 tagli a livello di Holding. Una consistente parte dei 12000 licenziamenti saranno in Germania.

Bayer ha inoltre informato che sta valutando la possibilità di cedere l’unità che commercializza i prodotti solari (Coppertone) e per l’igiene e salute del piede (Dr. Scholl’s). Bayer è inoltre intenzionata a cedere la partecipazione in Currenta, l’azienda che gestisce la fornitura di servizi nei siti Bayer in Germania e di cui ha il 60% della proprietà.

Il titolo Bayer (Francoforte) ha perso l’1.5% dopo l’annuncio.

(Fonte Handelsblatt)