Boehringer Ingelheim interrompe l’inpegno nella terapia dell’epatite C

In un comunicato, Boehringer Ingelheim comunica oggi di aver rivalutato la propria strategia nell'epatite C e l'azienda ha deciso di non proseguire il proprio impegno in questo ambito terapeutico, poichè la terapia si è evoluta e sviluppata molto rapidamente dalla presentazione in tutto il mondo delle marketing application per faldaprevir. Attualmente sono presenti numerose alternative terapeutiche, alcune di esse completamente orali , che sono in attesa di essere approvate. Boehringer Ingelheim ritirerà pertanto tutte le marketing application attualmente in attesa di valutazione nel mondo ed interromperà ulteriori sviluppi. (Fonte Boehringer Ingelheim press release)