Bristol-Myers Squibb non accelera su Opdivo e il titolo perde >11%

In una dichiarazione agli investitori il gruppo farmaceutico Bristol-Myers Squibb ha affermato di non non voler richiedere alla FDA alcuna procedura accelerata (Fast Track) per la terapia combinata Opdivo e Yervoy per il trattamento (first line) del tumore al polmone. BMS aveva già sorpreso gli investitori quando l'ottobre scorso era stato comunicato che Opdivo aveva fallito un importante trial clinico e questo ha fatto perdere 26% in capitalizzazione di mercato.Subito dopo l'annuncio di venerdì scorso il titolo BMS ha perso oltre l'11% mentre la diretta concorrente MSD ne ha beneficiato e il titolo ha guadagnato oltre il 4%. Diverso il caso AstraZeneca, infatti il gruppo di Pascal Soriot sta sperimentando in un importante trial di Phase-3 un cocktail che è molto simile a quello di BMS e per questo il titolo è stato parzialmente abbandonato dagli investitori e ha perso il 3.4%. (Fonte BMS)