Bristol-Myers Squibb presenta i dati di Fase IIb di un nuovo trattamento per l’HIV

Bristol-Myers Squibb Company ha presentato oggi i dati di uno studio di 24 settimane di Fase IIb, che dimostrano risultati simili (HIV-1 RNA<50c/mL) per il prodotto sperimentale BMS-663068 confrontato con Reyataz (atazanavir sulfate) con ritonavir. Lo studio è stato presentato oggi alla 21st Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections e mette in luce il meccanismo d'azione unico del profarmaco BMS-663068, che viene convertito in BMS-626529. BMS-663068 colpisce il virus in un più precoce momento del ciclo di vita, in un modo diverso rispetto ai retrovirali disponibili, e si offre come potenziale scelta terapeutica in aggiunta alle terapie esistenti per i pazienti che presentino infezioni da HIV. (Fonte Business Wire)