Bristol-Myers Squibb presenta la richiesta per una compressa di dose fissa atazanavir-cobicistat

Bristol-Myers Squibb ha annunciato oggi la presentazione ad FDA di una NDA (new drug application) il 4 aprile scorso per una combinazione a dose fissa di atazanavir sulfate, un inibitore della proteasi commercializzato come Reyataz, e di combocistat, un potenziatore farmacocinetico, che può aumentare il livello ematico di alcuni farmaci attivi contro l'HIV-1 e renderli più efficaci. Cobicistat è stato sviluppato da Gilead Science, Inc. Reyataz è l'unico inibitore della proteasi che è stato valutato con cobicistat in uno studio prospettico, randomizzato, in doppio cieco di Fase III (Gilead’s Study 114) che ha confrontato l'efficacia e la sicurezza della combinazione cobicistat-Reyataz vs ritonavir-Reyataz nel trattamento di pazienti adulti naïve per 48 settimane. I risultati dello studio possono supportare l'utilizzo clinico della combinazione atazanavir-cobicistat. (Fonte Bristol-Myers Squibb press release)