Buoni risultati clinici (tumore alle ovaie) per Lynparza di AstraZeneca

Il dipartimento di PR di AstraZeneca non si ferma neanche la domenica e infatti oggi pomeriggio ha emesso un comunicato stampa nel quale informa che l’antitumorale Lynparza (inibitore PARP) si è dimostrato efficace su donne con carcinoma alle ovaie appena diagnosticato. In particolare gli scienziati del gruppo britannico hanno presentato al congresso della European Society for Medical Oncology che si sta tenendo a Monaco i dati del trial clinico Solo-1 condotto su donne con tumore alle ovaie con mutazione BRCA. Il trial clinico ha evidenziato che Lynparza blocca la progressione del tumore nel 60% dei casi (placebo solo 27%). Secondo gli analisti se Lynparza dovesse essere approvato come trattamento di prima linea contribuirebbe con soli $500m al fatturato del gruppo e questo perchè la mutazione genetica del tumore su cui è stato testato è abbastanza rara. Lynparza, che è sviluppato in cooperazione con Merck & Co, è comunque già approvato per altre indicazioni e si stima arriverá a generare $4bn pa entro il 2023. Importante inoltre ricordare che Lynparza ha ottenuto pochi mesi fa la designazione di “orphan drug” per il trattamento del tumore al pancreas.

(Fonte AstraZeneca)