Buoni risultati di Phase-III per Tecentriq di Roche

Il gruppo svizzero Roche ha emesso ieri un comunicato stampa nel quale informa che la sua terapia immunoterapica Tecentriq (atezolizumab) ha mostrato buoni risultati quando somministrata in combinazione con la chemioterapia (carboplatino e Abraxane). I dati sono stati raccolti nel corso del trial clinico di Phase-III IMpower131 condotto su pazienti con tumore squamoso non a piccole cellule (NSCLC) al polmone. Roche sta investendo molto in Tecentriq (anticorpo monoclonale) e ha infatti diversi trial clinici in corso volti a fornire evidenze che possano migliorare la posizione di mercato del farmaco che si confronta con i blockbuster Keytruda (Merck & Co.) e  Optidivo (Bristol-Myers Squibb), che insieme hanno generato 10x il volume di vendite di Tecentriq. Tecentriq ha infatti portato nelle casse del gruppo di Basilea nel 2017 CHF487m ma potrebbe presto arrivare a generare $1.1bn.

(Fonte Roche)