Cellule animali riprogrammate ad uno stato simile a quello delle staminali embrionali

In una serie di esperimenti, che potrebbero aprire una nuova era per la biologia delle cellule staminali, alcuni ricercatori hanno scoperto una semplice via per riprogrammare cellule animali mature a uno stato simile a quello embrionale che consente loro di produrre diversi tipi di tessuti. La ricerca suggerisce che le cellule umane potranno in futuro essere riprogrammate con la stessa tecnica, dando la possibilità di sostituire cellule danneggiate o far sviluppare nuovi organi per i pazienti. Il processo di "riprogrammazione", che consente di ottenere le cosidette cellule pluripotenti, se applicato all'uomo, apre la via all'era della medicina personalizzata, come ha dichiarato a Reuters Chris Manson, University College di Londra. Gli esperimenti, riportati in due articoli nella rivista Nature hanno coinvolto ricercatori del RIKEN center for Developmental Biology in Giappone e del Brigham and Women's Hospital and harvard Medical School negli stati Uniti. I ricercatori hanno utilizzato cellule della pelle e del sangue, le hanno lasciate moltiplicarsi e le hanno sottoposte ad una sollecitazione fino al punto di morte, come hanno spiegato, esponendole a diversi eventi, inclusi trauma, bassi livelli di ossigeno e ambiendi acidi. Nel corso dei giorni hanno riscontrato che le cellule erano tornate naturalmente ad uno stadio simile a quello di una cellula staminale embrionale. (Fonte Reuters)