Cellule staminali in topi con sclerosi multipla: risultati

Alcuni ricercatori dell'ImStem Biotechnology, University of Connecticut Health Center and Advanced Cell Technology hanno trattato con successo topi affetti da sclerosi multipla utilizzando cellule staminali embrionali umane derivate da cellule staminali mesenchimali (hES-MSCs). Nello studio, si dimostra come hES-MSCs siano più efficaci nel trattare la sclerosi multipla in un modello animale delle cellule staminali provenienti dal midollo osseo provenienti da un donatore adulto umano (BM-MSCs). I ricercatori hanno osservato che hES-MSCs marcate, ma non le BM-MSCs, sono state in grado di penetrare la barriera ematoencefalica nei topi e migrare nella colonna vertebrale. I risultati mostrano che le cellule possono ridurre la neuroinfiammazione e promuovere la rigenerazione cellulare nei topi affetti da questa malattia. (Fonte FierceBiotech Research)