Cellule staminali incapsulate in idrogel favoriscono la guarigione del tessuto osseo

Incapsulando cellule staminali in un polimero idrofilo, alcuni ricercatori della University of Rochester sono stati in grado di prevenirne la migrazione dal sito dove era necessaria la loro azione di riparazione, velocizzando il processo di guarigione. Questa tecnica è già stata utilizzata per la guarigione di altri tessuti, ma è la prima volta che viene usata per riparare il tessuto osseo. Attualmente, le cellule staminali sono iniettate direttamente nel tessuto osseo senza ulteriori protezioni verso il sistema immunitario, che le attacca come corpi estranei. Inoltre, le cellule staminali si muovono all'interno dell'organismo attraverso la circolazione sanguigna. Il team di ricercatori ha scoperto che utilizzando un idrogel per incapsularle, è possibile avere una maggiore efficacia sul processo di formazione di nuovo tessuto osseo. Attraverso la modifica delle caratteristiche dell'idrogel, inoltre, sarà possibile non solo controllare il tempo necessario per la dissoluzione del polimero, e quindi modulare l'efficacia dell'intervento, ma anche prevedere altre applicazioni cliniche. (Fonte FierceDrugDelivery)