Cina, dati clinici di altri Paesi per l’approvazione di nuovi farmaci

La Cina ha comunicato che intende accettare e includere dati clinici relativi a studi condotti in altre nazioni al fine di accelerare l'approvazione di nuovi farmaci. Tale misura è in linea con la nuova direzione presa dalle autorità in materia sanitaria, al fine di rendere più facilmente accessibili le terapie innovative per la popolazione cinese che conta quasi 1.4 miliardi di persone. Una valutazione degli ultimi 15 anni evidenzia, infatti, come siano stati approvati solo 100 prodotti innovativi, che rappresentano circa un terzo dei farmaci autorizzati in altri paesi. Accanto a questa apertura, appare chiara l'intenzione di favorire la protezione della proprietà intellettuale e il miglioramento della qualità della ricerca clinica effettuata in Cina. (Fonte Reuters)