Cosa non mangiare se si hanno le emorroidi

Se sei qui, conosci bene quanto le emorroidi possano essere fastidiose.

Sappi però che non c’è nulla di cui vergognarsi: liberarsi delle emorroidi è semplice!

Molto spesso basta migliorare il proprio stile di vita e adottare una dieta per emorroidi specifica.

In questo articolo, scopriamo insieme cosa non mangiare se si hanno le emorroidi.

Cosa non mangiare se si hanno le emorroidi

Lo sapevi che le emorroidi le abbiamo tutti?

Per capirlo, bisogna per prima cosa sapere cosa sono le emorroidi.

Le emorroidi sono dei plessi venosi a livello del retto ed è perfettamente normale averle.

Il problema è quando si infiammano e si gonfiano!

In questo caso si parla di malattia emorroidaria (o sindrome emorroidaria) e, per combatterla, bisogna attuare dei piccoli cambiamenti nello stile di vita e nella dieta.

Eccoci quindi alla nostra domanda principale: cosa non mangiare se si hanno le emorroidi?

Diamo un’occhiata ai cibi che possono peggiorare le emorroidi e che quindi vanno CATEGORICAMENTE evitati!

1. Cibi che contengono poche fibre

Cibi-che-contengono-poche-fibre-cosa-non-mangiare-se-si-hanno-le-emorroidi

Le fibre sono il cibo FONDAMENTALE per chi ha le emorroidi e, più in generale per mantenere un buon transito intestinale.

Perché le fibre sono così importanti?

Ammorbidiscono e idratano le feci, così da ridurre la stitichezza e da facilitarne l’espulsione senza troppi sforzi!

Uno sforzo eccessivo e protratto è infatti una delle cause principali di insorgenza della malattia emorroidaria.

Quindi, prima regola: introduci cibi ricchi di fibre.

I cibi a più alto contenuto di fibre sono frutta fresca, frutta secca e verdura con la buccia, insieme ai cereali integrali e ai legumi.

Fai attenzione però: i cereali raffinati come quelli usati per fare biscotti, pane bianco, torte, riso bianco, pizza, pasta sono stati “depurati” di gran parte della crusca e sono quindi poveri di fibre!

Il concetto è che non ti basta mangiare pane e pasta per essere a posto con l’apporto giornaliero di fibre.

Puoi però ricorrere a un “trucchetto”: cerca di acquistare sempre pane, pasta, riso e farine INTEGRALI. In questo modo aumenterai notevolmente l’apporto quotidiano di fibre alimentari.

Consuma con moderazione anche tutti quegli alimenti che non contengono affatto fibre, come carne, pesce, uova e latticini.

Non sottovalutare questo consiglio.

Capisco bene che se non ti piacciono frutta e verdura potresti fare fatica a cambiare radicalmente la tua dieta ma è super-importante farlo.

Spesso basta apportare più fibre per ridurre notevolmente i sintomi delle emorroidi!

I VEGETALI MIGLIORI

I frutti e le verdure più ricchi di fibre per combattere le emorroidi sono: mele, pere, broccoli e cavoli, cereali, kiwi, prugne, arance.


2. Alcol e caffeina

Alcol-e-caffeina-cosa-non-mangiare-se-si-hanno-le-emorroidi

Se stai portando avanti la tua guerra armata contro le emorroidi, VIETATO assumere bevande che contengono alcol o caffeina!

Ma perché fanno male la caffeina e l’alcol?

Essenzialmente per due motivi:

  • Alcol e caffeina disidratano il corpo (e anche le feci). Ti costringeranno ad aumentare gli sforzi per la defecazione
  • Entrambi sono sostanze molto irritanti per l’intestino e la zona anale non è immune da questa infiammazione.

Cerca quindi di evitare caffè, cocktail ed energy drink a base di caffeina.

Ovviamente ogni tanto puoi concederti uno strappo: in quel caso, ricordati d’idratarti bevendo abbondante acqua!

E se vuoi sapere cosa mangiare a colazione al posto del caffè… Beh, vai con un bello yogurt e una manciata di cereali integrali. Sano, gustoso e benefico per le emorroidi!


3. Cibi piccanti

Cibi-piccanti-cosa-non-mangiare-se-si-hanno-le-emorroidi

Lo so, i cibi piccanti sono buonissimi. Sono però anche i più acerrimi nemici delle emorroidi!

La capsaicina contenuta nel peperoncino è un agente fortemente irritante della mucosa intestinale. Essa può indurre forte infiammazione anale, mal di pancia, diarrea protratta e peggiorare i sintomi di malattie infiammatorie intestinali come Crohn, colite ulcerosa e colon irritabile.

Non solo capsaicina: ogni tipo di alimento piccante (il pepe, ad esempio, contiene la piperina) può avere questi effetti collaterali e peggiorare di molto i sintomi delle emorroidi.

Insomma, anche se normalmente digerisci tutto che è una meraviglia, con le emorroidi tieni qualche accortezza in più: evita i cibi piccanti fino alla risoluzione completa dei sintomi!


4. Formaggio

Cosa-non-mangiare-se-si-hanno-le-emorroidi-formaggio

I formaggi non sono la causa delle emorroidi.

Tuttavia sono alimenti molto grassi, che possono appesantire il processo di digestione e causare, alla lunga, infiammazione intestinale.

I formaggi sono ricchi di acidi grassi saturi che causano un aumento di colesterolo LDL, il cosiddetto “colesterolo cattivo”.

Esso predispone a diverse malattie cardiovascolari. Inoltre un consumo assiduo di formaggio può acidificare l’organismo, portandolo a sviluppare più frequentemente infiammazioni.

È per questo che i formaggi possono indirettamente peggiorare la malattia emorroidaria e quindi sarebbe meglio moderarne il consumo se soffri di emorroidi.

Per capire quali formaggi mangiare, tieni a mente queste indicazioni:

  • I formaggi duri e stagionati hanno un maggior contenuto di acidi grassi saturi. Cerca di evitarli.
  • I formaggi più molli e freschi, come la feta greca e la ricotta vaccina, sono poveri di grassi e quindi puoi consumarli senza problemi.
  • Lo yogurt rappresenta un’eccezione: è raccomandato assumere yogurt in caso di emorroidi, in quanto favorisce il transito intestinale e ristabilisce una buona flora batterica dell’intestino.

5. Cibi fritti

Cibi-fritti

Se sei alla ricerca di una buona alimentazione per emorroidi, scordati qualsiasi tipo di fritto.

Lo so, sono brutale, ma è un’indicazione importantissima.

Non sono importanti solo i tipi di cibo ma anche i metodi di cottura!

Infatti patate, zucchine, cipolle e tanti altri cibi che si possono friggere non sono dannosi di per sé. È la frittura a renderli nemici delle emorroidi.

Molto semplicemente, i fritti peggiorano lo stato infiammatorio della mucosa della zona anale e di tutto l’intestino.

Per questo è consigliato evitarli in caso di emorroidi.

Puoi sostituirli con cibi cotti al vapore o, se vuoi replicare la consistenza e il sapore di un alimento fritto, puoi cuocerli con poco olio in forno ventilato.

Saranno croccanti, buoni e assolutamente più sani per le tue emorroidi!

UN PRINCIPIO SEMPRE VALIDO

Per le emorroidi (ma un po’ per tutti i disturbi intestinali) limita l’assunzione di molecole “estranee” alla dieta abituale. Limita il sale – cloruro di sodio – gli oli, lo zucchero aggiunto e ogni tipo di condimento extra.


6. Cibo da fast food

Cibo-da-fast-food

Un altro aspetto da tenere in considerazione sono i condimenti.

L’uso di salse e condimenti troppo pesanti e in quantità eccessive, può irritare notevolmente l’intestino, peggiorando la condizione delle tue emorroidi.

Senape, maionese, ketchup, salsa barbecue, magari uniti a spezie come pepe, curry, paprika, peperoncino, sono tra i principali nemici del benessere intestinale.

E cos’è che racchiude tutti questi alimenti insieme?

IL CIBO DA FAST FOOD.

Il classico vassoio con hamburger e patatine riunisce tutto ciò che fa male in caso di emorroidi: carni rosse, formaggi, pane con pochissime fibre, condimenti eccessivi, fritto.

Magari ci unisci insieme una bella bibita gassata e dolce e siamo al completo.

Evita di mangiare al fast food – non vale farti consegnare il cibo a domicilio, mi dispiace – almeno finché le emorroidi non saranno regredite.


7. Gelato e dolci in generale

Gelato-e-dolci-in-generale

Bisogna eliminare anche tutti gli zuccheri aggiunti (ed è bene anche ridurre la massa grassa).

Limita quindi il gelato e tutti i dolci.

Gli zuccheri raffinati può essere causa di un’infiammazione al plesso venoso rettale, nonché di diarrea e aumento nella produzione di gas intestinali.


8. Carne

Carne

Lo so, ti sto togliendo tutte le cose più golose. Anche la carne.

Non tutta però!

Le carni rosse, gli insaccati, la carne essiccata e la carne in scatola possono andare a infiammare l’intestino, compresa la zona del canale anale.

L’infiammazione protratta può portare allo sviluppo prima di emorroidi interne, poi emorroidi esterne e la patologia può anche evolvere in emorroidi prolassate.

Al contrario, sono consigliate tutte le carni bianche come pollo, tacchino e tutte le carni magre e poco condite.


9. Cibi pronti

Cibi-pronti

Dovresti evitare gli alimenti pronti e confezionati durante la fase acuta della patologia emorroidaria.

Stiamo parlando di surgelati, cibi precotti e pre-fritti, cibi in scatola e preparazioni particolarmente articolate, come lasagne e polpettoni industriali.

Questi alimenti sono solitamente ricchi di conservanti, olio e sale – che aumentano la conservazione – spezie e salse non di primissima qualità.

Per questo, nella tua dieta per emorroidi cerca di prediligere alimenti che prepari tu e di cui conosci tutti gli ingredienti!


10. Cibi raffinati

Cibi-raffinati

Lo stesso discorso vale per i cibi raffinati ed elaborati.

Intendiamo dolci da forno, biscotti alla crema, torte rustiche e ogni alimento che viene preparato in più fasi, usando diversi ingredienti di origine differente.

Zuccheri aggiunti, poche fibre, condimenti eccessivi. Questi sono gli elementi principali che costituiscono ogni cibo raffinato.

Ciò provoca un aumento dei gas nell’intestino che finiscono per irritare la mucosa anale e rettale.

Insomma, fanno tutto fuorché curare le emorroidi.

Stanne alla larga!

CONSULTA IL MEDICO

Le emorroidi sono un problema che può rivelarsi invalidanti e non è detto che adattare la dieta e migliorare lo stile di vita sia sufficiente. In caso di emorroidi persistenti, consulta sempre il tuo medico curante!


I rimedi per le emorroidi

Oltre ai cibi da evitare per le emorroidi, puoi ricorrere a diversi rimedi per emorroidi che possono aiutarti a ridurre prurito, sanguinamento e tutti gli altri sintomi di questo fastidioso disturbo.

Esistono molti accorgimenti che puoi adottare in caso di emorroidi interne ed esterne:

  • Se vuoi sapere come far rientrare le emorroidi, ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo.
  • I liquidi sono importanti: sforzati di bere almeno 1,5 o 2 litri di acqua al giorno, così da ammorbidire le feci.
  • Prova con alcuni di fitoterapia. Un ottimo esempio sono i semi di lino, considerati rimedio naturale contro le emorroidi grazie alla loro capacità di mantenere le feci morbide e idratate.
  • Se soffri di emorroidi trombizzate, è probabile che il dolore sia davvero molto intenso. Puoi servirti di una pomata per emorroidi a base di cortisonici o anestetici locali, con lo specifico scopo di alleviare la sintomatologia, ma che non risolvono il problema alla base. Se ti interessano le migliori pomate per emorroidi, leggi il nostro articolo in proposito.

Fonti: