Crollo del titolo Dermira dopo la pubblicazione dei risultati circa la nuova terapia anti-acne

Il titolo della californiana Dermira (Nasdaq) ha perso ieri il 64% dopo la pubblicazione dei risultati dei due trial  clinici di Phase-III Clareos-1 e Clareos-2. I due trials sono stati condotti su pazienti con acne vulgaris e trattati con la terapia sperimentale olumacostat glasaretil che ha però mostrato di non raggiungere gli endpoints fissati. Il mercato dei prodotti per la cura dell’acne sta crescendo velocemente e l’anno scorso ha raggiunto il livello di $3.3bn pa, stranamente però le soluzioni terapeutiche a disposizioni sono molto poche e riguardano prodotti sviluppati ormai decenni fa. Con olumacostat glasaretil Dermira aveva trovato un nuovo approccio terapeutico che puntava a ridurre l’effetto di pelle oleaosa e questo nuovo approccio aveva attratto l’interesse degli investitori che hanno portato la capitalizzazione dell’azienda a $360m.  Il settore delle nuove terapie per l’acne vede molte aziende attive tra le quali vale la pena riportare: Allergan, Novan, Melinta e Valeant.

(Fonte Marketwatch)