Deludente trimestrale per Mylan ma agli investitori piace che il gruppo valuti opzioni strategiche risolvere i problemi

Giornata anomala per il produttore di generici Mylan, infatti oggi il gruppo guidato dalla CEO Heather Bresch. Il titolo ha aperto le contrattazione perdendo il 9% in pochi minuti e questo per effetto della pubblicazione dei risultati relativi al secondo trimestre dell’anno. Dopo poco il gruppo ha pubblicato una dichiarazione del board che informa di aver costituito un team che ha lo scopo di valutare opzioni strategiche per correggere l’effetto della guerra dei prezzi dei generici che si sta compiendo in US e che la causa principale delle deludenti performance finanziarie. Subito dopo la pubblicazione del comunicato il titolo ha iniziato a guadagnare chiudendo in positivo (+1.2%).

Il volume di vendite è calato del 5% a $2.81bn contro stime di $2.96bn, e questo per effetto del crollo di fatturato registrato nel mercato americano. I profitti del gruppo sono calati anch’essi calati e in maniera ben più significativa, infatti il crollo é stato dell’87% a $37.5m. L’EPS è stato di $1.07 mentre le stime degli analisti di borsa avevano indicato $1.22.

(Fonte Mylan)