Denali Therapeutics inizia a sperimentare un nuovo approccio alla lotta all’Alzheimer

Il titolo Denali (Nasdaq) ha guadagnato ieri quasi il 2% dopo che l’azienda di San Francisco ha annunciato  di aver iniziato il suo trial clinico di Phase-I volto a sperimentare la terapia DNL747 su pazienti con Alzheimer. In parallelo Denali ha anche iniziato il trial di Phase-I con il suo inibitore LRRK2 su pazienti con Parkinson. Gli studi sono finanziati con il pagamento fatto dalla giapponese Takeda che ha versato circa $150m come parte dell’agreement firmato tra le due aziende il 5 gennaio 2018 e volto allo sviluppo di nuove terapie per malattie neurodegenerative. Le terapie sviluppate da Denali sono basate sulla tecnologia ATV (Antibody Transport Vehicle) che individua nella dimensione delle molecole il fattore chiave che permette al farmaco di superare la barriera emato encefalica e raggiungere il cervello.  Oltre al finaziamento di Takeda il management di Denali si è assicurato altri finanziamenti per un totale di $467m che hanno portato la capitalizzazione del gruppo a $1.93bn.

(Fonte Denali)