Elevato consumo di proteine legato ad un aumento dell’incidenza di diabete di tipo 2

Secondo un articolo pubblicato in Diabetes Care, un elevato introito di proteine, in particolare di quelle animali, è collegato ad un aumento del rischio di diabete di tipo 2, soprattutto tra le donne obese. Un gruppo di ricercatori olandesi della Wageningen University, guidati da Monique van Nielen, PhD, hanno condotto un'analisi prospettica come parte della European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition-InterAct case-control study (EPIC-InterAct), il cui scopo è di studiare come sia la genetica che lo stile di vita causino l'insorgenza di diabete nelle nazioni europee. Nell'analisi, gli autori hanno utilizzato questionari per determinare le abitudini alimentari dei partecipanti. L'introito stimato di proteine totali, soprattutto animali, è stato di 90.4 g/die per gli uomini e 91.0 g/die per le donne: al primo posto, la Spagna, con un consumo di 102.5 g/die, mentre in Germania ed in Svezia si è registrato il minor consumo di proteine (circa 80 g/die). I ricercatori hanno riscontrato che l'introito di proteine era associato ad un 13% di incidenza maggiore di diabete per ogni incremento di 10-g. Le donne obese hanno mostrato un aumento del 19% dell'incidenza rispetto alle donne di peso normale. (Fonte Medscape)