Enzalutamide nello studio PREVAIL

La capacità della terapia orale con enzalutamide (Xtandi) di Medivation/Astrellas di ritardare la progressione della malattia in pazienti con carcinoma prostatico metastatico e di allungare il periodo di attesa prima dell'utilizzo della chemioterapia è piuttosto sorprendente, come ha dichiarato ieri Tomasz Beer, MD, Knight Cancer Institute at Oregon Health & Science University, Portland, il quale ha riportato risultati aggiornati del trila di Fase 3 PREVAIL, controllato con placebo, nel quale enzalutamide è stato utilizzato prima della chemioterapia in questa popolazione di pazienti. Lo studio è stato peraltro fermato in anticipo in ottobre 2013 per i benefici del trattamento. Grazie a questi dati, si sta pianificando una richiesta per l'estensione dell'indicazione nell'utilizzo del farmaco prima della chemioterapia. (Fonte Medscape)