FDA approva farmaco per la terapia del neuroblastoma ad alto rischio

FDA ha approvato Unituxin (dinutuximab), di United Therapeutics Corporation, come parte di una terapia di prima scelta per i pazienti pediatrici con neuroblastoma ad alto rischio, un tumore che mostra un’elevata incidenza nei bambini piccoli, generalmente al di sotto dei cinque anni. Si tratta di una patologia rara che deriva dalle cellule nervose immature, che generalmente inizia a formarsi nelle ghiandole surrenali, ma può svilupparsi a livello addominale, nel petto oppure nel tessuto nervoso localizzato vicino alla spina dorsale. Secondo il National Cancer Institute, questa patologia colpisce un bambino su 100000, con una leggera prevalenza nel sesso maschile. I pazienti colpiti da questa problematica, nonostante l’utilizzo di una terapia aggressiva, hanno purtroppo una possibilità di sopravvivenza a lungo termine del 40-50%. Unituxin è un anticorpo che si lega alla superficie delle cellule del neuroblastoma. La terapia, oltre a questo prodotto, prevede la chirurgia, chemioterapia e radioterapia.
(Fonte FDA)