FDA approva il primo device per il trattamento dell’amiloidosi correlata alla dialisi

FDA ha autorizzato l'utilizzo Lixelle Beta 2-microglobulin Apheresis Column, della giapponese Kaneka Corporation, il primo dispositivo disponibile per il trattamento dall'amiloidosi correlata a dialisi (DRA). Si tratta di una problematica cronica e progressiva causata dalla formazione di una proteina denominata beta 2-microglobulina nel corpo e rappresenta una complicanza dell'insufficienza renale. La formazione di questa sostanza avviene nel sangue e conseguentemente si possono creare dei depositi a livello osseo, nelle articolazioni e a livello tendineo, con dolore e formazione di cisti ossee con il rischio di fratture ed atre problematiche correlate. Ulteriori depositi di beta 2-microglobulina si possono formare nel tratto digestivo, nel cuore e nei polmoni. Questa problemtica si riscontra soprattutto in pazienti con insufficienza renale, con maggiore incidenza al di sopra dei 60 anni, dopo essere stati sottoposti ad emodialisi per più di cinque anni. Lixelle Column agisce rimuovendo la beta 2-microglobulina attraverso un filtro speciale progettato specificamente per trattenere questa sostanza dal sangue del paziente. Il dispositivo nasce per essere utilizzato con l'emodialisi, disponendo il passaggio del sangue del paziente prima del processo di dialisi. L'effetto collaterale più comune associato con l'utilizzo del dispositivo è l'ipotensione temporanea e una diminuzione dell'ematocrito. (Fonte FDA)