FDA sta considerando di rimuovere il warning cardiovascolare su naprossene

Dati pubblicati dal 2006 suggeriscono che il naprossene non pone gli stessi rischi cardiovascolari degli altri farmaci antiinfiammatori non steroidei, secondo quanto affermano gli analisti dell'FDA. In una analisi dei dati pubblicati da quando il warning è stato aggiunto alla classe dei FANS nel 2005, FDA afferma che i risultati suggeriscono che il naprossene non è associato ad un aumento del rischio di eventi cardiovascolari trombotici e raccomanda un cambiamento della scheda tecnica per rispecchiare questo minor rischio. Gli analisti dell'FDA sottolinenano una metanalisi del 2013 pubblicata in The Lancet, che pare rinforzare le conclusioni del 2005 da parte dell'agenzia circa il possibile rischio cardiovascolare associato per i FANS, sia COX-2 che non, ma evoca la possibilità che, in contrasto con quanto concluso nel 2005, ci possa essere un minor rischio per naprossene. (Fonte Medscape)