Fresenius sempre più vicina alla commercializzazione di biosimilari

Fresenius ha avuto ieri la possibilità di dimostrare ad investitori e azionisti che l’acquisizione del portfolio biosimilari di Merck KGaA è stata una saggia decisione. Ieri Fresenius Kabi ha infatti fatto richiesta di autorizzazione alla commercializzazione (Marketing Authorization Application) all’ente Europeo EMA per il suo biosimilare del blocbuster per la cura malattie infiammatorie autoimmuni Humira. L’entrata in commercio è prevista per il 2019Il titolo Fresenius (Francoforte) ha guadagnato ieri oltre il 2%.

 

(Fonte FAZ)