Gilead può ora tentare la scalata di Galapagos

Il quotidiano economico-finanziario olandese Het Financieele Dagblad ha commentato oggi il press release rilasciato dalla biotech belgo-olandese Galapagos con il quale il management ha informato che la quota dell’azionista Van Herk Investments è stata ridotta per effetto della diluizione al 9.91%. La consequenza diretta è che ora l’azienda è ora completamente esposta alla scalata da parte di Gilead che ha già il 13% delle azioni del gruppo.

Infatti per la legge belga prevede che solo un azionista che ha più del 10% delle azioni può opporsi ad un tentativo di acquisizione, ed ora che l’unico azionista con una quota superiore al 10% è proprio la biotech californiana Gilead questa può far partire ad ogni momento il processo di acquisizione. Il titolo Galapagos (Amsterdam) ha guadagnato oltre il 5% dopo l’annuncio mentre quello Gilead (NASDAQ) il 3%.

(Fonte Het Financieele Dagblad)