Giornata nera per AstraZeneca: fallisce il trial Mystic e la seconda trimestrale è al di sotto delle attese

Giornata nera per il gruppo AstraZeneca. Quasi contemporaneamente oggi sono stati comunicati i risultati dell'importantissimo trial clinico di Phase-III Mystic condotto su pazienti con tumore al polmone e i risultati finanziari relativi al secondo trimestre dell'anno. I risultati del trial è condotto con la terapia immuno-oncologica Imfinizi (durvalumab), il quale ha fallito nel migliorare il PFS (progession free survival) in confronto con la convenzionale chemioterapia. Pascal Soriot, CEO di AstraZeneca, aveva più volte ripetuto che Mystic è un trial "pivotal" per il futuro del gruppo e che avrebbe proiettato AstraZeneca al top del mercato immuno-oncologico che é previsto raggiungere presto i $50bn (oggi ne vale $7bn). Secondo gli esperti il risultato negativo di Mystic toglie almeno il 10% di valutazione al gruppo britannico. Purtroppo i negativi risultati relativi a Mystic sono coincisi con una negativa trimestrale, che ha visto le vendite del gruppo calare dell'11%. Il blockbuster Crestor continua a perdere market share e infatti il fatturato è calato del 40%. Positivo il settore oncologico che è cresciuto del 18%, grazie soprattutto a Tagrisso ($232m, +5%). Il titolo AstraZeneca ha perso oltre il 15% bruciando così 10 miliardi di capitalizzazione. (Fonte AstraZeneca, Reuters e Telegraph)