Gli effetti economici a livello globale dell’obesità

La società di consulenza McKinsey ha pubblicato questa settimana un report nel quale stima che il costo dell’obesità a livello globale ha raggiunto i 2 triliardi di dollari. McKinsey ha valutato inoltre che nel mondo vi sono 2.1 miliardi di persone sovrappeso o obese. Questo valore potrebbe crescere ulteriormente nei prossimi quindici anni, fino a raggiungere il 50% della popolazione mondiale, se i governi non interverranno con decise politiche di istruzione ed educazione alimentare. Il report illustra anche alcuni scenari di controllo dell’obesità nei paesi. Nel documento viene ad esempio calcolato che se la Gran Bretagna tornasse ai livelli di percentuale di incidenza dell’obesità relativi al 1999, risparmierebbe circa 1.2 miliardi di sterline all’anno. Infine vengono date delle raccomandazioni circa politiche e azioni da implementare con urgenza e tra queste vi sono. ad esempio, forzare la riformulazione dei cibi prodotti industrialmente (meno grassi e zuccheri), investire risorse economiche per programmi di educazione alimentare per genitori ed introdurre menù meno calorici nelle scuole.
(Fonte McKinsey)