Graphene dopato per batterie Li-S

E’ noto che le batterie Litio/Zolfo potrebbero avere performance anche doppie rispetto alle batterie convenzionali al litio, ma in pratica è difficile realizzarle perchè il catodo in zolfo non ha la stabilità sufficiente. L’instabilità deriva dalla creazione di molecole di polisolfiti che si sciolgono nell’elettrolita, compromettendo le performance della batteria. Ricercatori dell’Accademia delle Scienze Cinese hanno recentemente pubblicato un articolo nel quale propongono un’elegante soluzione che prevede lo sviluppo di uno strato di grafene dopato con atomi di azoto attorno al catodo di zolfo. In questo sistema, gli atomi di azoto si legano in modo covalente alle molecole di polisulfuri di litio che si formano sulla superficie dell’elettrodo e in questo modo la batteria ha una velocità di decadimento notevolmente ridotta.
(Fonte Nano Lett.)