Graphene più forte dell’acciao nelle prove balistiche

Un team di scienziati statunitensi dell’Universitá del Massachusetts ha pubblicato un lavoro sulla prestigiosa rivista Science, nel quale si illustra che un coating multistrato di 100nm di graphene mostra eccellenti proprietá di protezione balistica e apre interessanti applicazioni per questo materiale, scoperto nel 2004, nel campo dell’industria della difesa. L’articolo descrive nel dettaglio l’esperimento, che è stato condotto utilizzando un sistema di microparticelle di silice accelerate fino a 2000 miglia/ora da dei gas prodotti attraverso il bombardamento con un laser pulsato di un coating d’oro. Le particelle di silice accelerate vengono sparate contro una superficie di graphene di 100nm e successivamente vengono analizati con il microscopio i danni creati sulla superficie stessa. I risultati mostrano che il graphene riesce ad assorbire fino a 0.92MJ/kg, mentre, nelle stesse condizioni, la capacitá di assorbimento dell’urto da parte dell’acciaio è di soli 0.08MJ/kg.
(Fonte Science)