Il CEO di AstraZeneca vede improbabile una nuova offerta da parte di Pfizer

Il quotidiano finanziario svedese Dagens Industri riporta un’intervista a Pascal Soriot, CEO di AstraZeneca, il quale ha dichiarato che vede improbabile un nuovo tentativo di acquisizione da parte di Pfizer. Nell’intervista, si ricorda che il 26 Novembre era il giorno in cui Pfizer poteva rinnovare il tentativo di acquisizione dopo i sei mesi di pausa dettati dalla legge inglese in materia di M&A. Sempre secondo Soriot, il prezzo delle azioni di AstraZeneca è salito dall’ultimo tentativo di Pfizer e riflette ora il vero valore della ditta anglo-svedese che risulterebbe ora essere una acquisizione estremamente costosa, perfino per il gigante farmaceutico americano. Inoltre secondo Soriot nel frattempo è venuto a mancare il vero motivo che ha spinto Pfizer a fare l’offerta, vale a dire i benefici fiscali che sono stati nel frattempo annullati per effetto di una nuova regolamentazione da parte delle autorità statunitensi in materia di acquisizione di
ditte straniere.
(Fonte Dagens Industri)