Il CEO di Galapagos valuta probabile al 50% la cessione dell’azienda a Gilead

Il quotidiano De Telegraaf ha pubblicato sabato una dichiarazione di Onno van De Stolpe, CEO della biotech belga Galapagos, secondo il quale vi sono il 50% di probabilità che nell’arco dei prossimi dieci anni il gruppo possa essere acquisito da un concorrente. Onno van de Stolpe considera la californiana Gilead, che è già azionista di minoranza, come il più probabile acquirente di Galapagos. Inoltre il manager olandese stima che la sua azienda, che è al momento valutata €5bn, possa presto raggiungere una capitalizzazione comparabile a quella di Philips, che è oggi valutata €30bn. Il futuro successo di Galapagos è quasi interamente legato a quello del suo farmaco sperimentale per il trattamento dei reumatismi filgotinib, che dovrebbe essere proposto al mercato nel 2020.

(Fonte De Telegraaf)