Il CHMP dà parere positivo per il test ematico per Iressa

AstraZeneca ha annunciato oggi che il CHMP di EMA ha emesso opionione positiva circa un aggiornamento di Tipo II alle indicazioni approvate in Europa per Iressa (gefitinib). L’aggiornamento supporterà i medici nell’identificazione dei pazienti affetti da carcinoma polmonare che possono beneficiare del trattamento con Iressa, ma per i quali non sia possibile ottenere un campione di tessuto tumorale. Il prodotto fa parte della classe di farmaci EGFR TKI (epidermal growth factor receptor tyrosine kinase inhibitor) indicato come trattamento di prima scelta per il trattamento di pazienti adulti con cancro polmonare non a piccole cellule localmente avanzato o metastatico, con mutazioni della tirosin chinasi dell’EGFR. Tuttavia, solo i pazienti con una mutazione positiva sono adatti a ricevere questa terapia. Quando non sia possibile effettuare una biopsia, il CHMP ha dato parere positivo per l’utilizzo del DNA tumorale circolante ottenbile da un campione di sangue, al fine di poter valutare se un paziente sia adatto alla terapia con Iressa.
(Fonte AstraZeneca press release)