Il CHMP emette parere positivo per Vizamyl nella PET come supporto nella diagnosi di Alzheimer

Vizamyl, agente per l'imaging diagnostico di GE Healthcare, ha ricevuto parere positivo dal CHMP di EMA come tracciante da utilizzare con uno scanner PET per facilitare l'identificazione dell'incremento della proteina beta-amiloide a livello cerebrale in pazienti adulti a cui siano state diagnosticate problematiche legate all'Alzheimer o altre patologie neurodegenerative. La diagnosi è una condizione necessaria per l'utilizzo di questo agente per l'imaging, come ha sottolineato GE Healthcare. Il prodotto è stato approvato per il mercato statunitense lo scorso ottobre, dove l'azienda ha iniziato da poco tempo il lancio. GE Healthcare non è la prima azienda a ricevere l'autorizzazione al commercio negli Stati Uniti: Eli Lilly, infatti, ha aperto la strada in questo ambito, ma sono nate problematiche legate al limitato rimborso da parte di Medicare. (Fonte FierceDiagnostic)