Il CHMP raccomanda l’approvazione di Exviera e Viekirax nel trattamento dell’epatite C

Il CHMP di EMA ha raccomandato l’autorizzazione al commercio per Exviera (dasabuvir) e Viekirax (ombitasvir + paritaprevir + ritonavir), prodotti di AbbVie per il trattamento dell’infezione da virus da epatite C (HCV) per i pazienti adulti in associazione con altri farmaci destinati alla terapia di questa patologia. HCV rappresenta una grande problematica in Europa: colpisce, infatti, una percentuale tra lo 0.4 e il 3.5% della popolazione dell’Unione Europea e rappresenta la più comune causa di trapianto di fegato in EU. Exviera e Viekirax appartengono ad una nuova generazione di farmaci che consentono di ottenere elevati tassi di cura e hanno permesso di ritarare il trattamento di questa patologia, senza l’utilizzo concomitante di interferone. Durante l’ultimo anno, il CHMP ha raccomandato l’autorizzazione al commercio per quattro nuovi farmaci destinati al trattamento dell’epatite C, ampliando le possibilità di trattamento di questa problematica. Entrambi i prodotti hanno usufruito della procedura accelerata di valutazione da parte dell’Agenzia.
(Fonte EMA)