Il futuro di Actelion dopo l’integrazione in Johnson & Johnson

Il futuro capo della divisione Actelion, Jane Griffiths, acquisita qualche mese fa per $30bn da Johnson & Johnson ha dichiarato al WSJ che la sua futura divisione si focalizzarà nello sviluppo e commercializzazione di terapie per la cura dell'ipertensione arteriosa polmonare (PAH). Con l'acquisizione di Actelion JnJ ha infatti guadagnato accesso a 5 farmaci per la PAH ormai in fase di commercializzazione a cui si aggiungono altre terapie che sono in fase di sperimentazione clinica. L'acquisita verrà inglobata nell'unitá Janssen di JnJ la quale conta già altre 5 unità. Jane Griffiths ha anche dichiarato, che una volta che si avrá il closing dell'accordo di acquisizione, verrá condotta un'approfondita valutazione dei candidati di Actelion che sono al di fuori del campo terapeutico PHA, come alcune terapie per la sclerosi multipla. Importante ricordare che in contemporanea all'acquisizione di Actelion le parti hanno concordato la creazione di una nuova azienda che verrá quotata in borsa e che si occuperà dello sviluppo di nuove terapie in nuovi campi terapeutici e di cui JnJ avrà una quota del 9.9% con un'opzione a salire al 32% nel prossimo futuro. (Fonte WSJ)