Il gruppo Azoty entra nel settore del propilene

La multinazionale chimica polacca Azoty, ha annunciato un investimento da $450m per un impianto di deidrogenazine del propano per la sintesi di propilene. L’investimento, il più grande mai fatto nella storia di Azoty, punta a posizionare Azoty tra le grandi della chimica europea. Il propilene è un importante intermedio chimico per la sintesi di polipropilene per l’industria dei tappeti, giocattoli ed automotive. Il nuovo impianto sarà posizionato nel nord della Polonia sulla costa del Baltico e avrà una capacità produttiva di 400000 tonnellate di propilene all’anno. Una volta in funzione (2019), Il nuovo impianto, aumenterà il fatturato di Azoty del 20% portandolo a $3.2bn e lavorerà fin da subito a massimo regime visto che il mercato europeo ha una carenza di propilene di circa 1000 tonnellate/anno. Nell’annunciare il progetto il CEO di Azoty, Pawel Jarczewski, ha aggiunto che il suo gruppo sta guardando con attenzione a circa 10 potenziali acquisizioni al di fuori dei confini nazionali come in Repubblica Ceca, Ungheria, e Lituana.
(Fonte Azoty)