Il PRAC raccomanda limitazioni all’utilizzo della codeina per la tosse in età pediatrica

Il PRAC di EMA ha raccomandato delle restrizione all’uso di farmaci contenenti codeina utilizzati in età pediatrica per il trattamento della tosse e del raffreddore, a causa del rischio di effetti collaterali gravi, tra i quali problemi respiratori. Il particolare, il Comitato ha sottolineato che la codeina dovrebbe essere controindicata nei bambini al di sotto dei 12 anni, nei quali non dovrebbe essere utilizzata. Ulteriore raccomandazione riguarda i bambini e gli adolescenti di età compresa tra i 12 ed i 18 anni che presentino problematiche respiratorie. Gli effetti del farmaco sono dovuti alla sua conversione in morfina nel corpo e tale processo presenta una velocità maggiore in alcuni soggetti, che possono avere in questo modo elevati livelli ematici di morfina. Tale variabilità nella conversione può essere imprevedibile soprattutto nei bambini al di sotto dei 12 anni, rendendo questa popolazione di pazienti ad un più elevato rischio di effetti collaterali. Inoltre, il PRAC ha rilevato che le evidenze circa l’efficacia della codeina nel trattamento della tosse e del raffreddore sono limitate nei bambini. Queste raccomandazioni saranno ora inviate al CMDh (Co-ordination Group for Mutual Recognition and Decentralised Procedures – Human) che emetterà la decisione finale e fornirà le linee guida per l’utilizzo di questa classe di farmaci per quanto riguarda la terapia oggetto della revisione.
(Fonte EMA)