Impiantate in Cina le prime vertebre stampate in 3-D

Medici cinesi alla Peking University a Pechino hanno utilizzato la nuova tecnologia di stampa 3-D per impiantare in un paziente giovane le prime vertebre ottenute con questa metodologia. L’intervento è avvenuto sostituendo, in un bambino di 12 anni, una sezione di vertebre affette da cancro, con un impianto ottenuto tramite la stampa 3-D partendo da polvere di titanio, dando la possibilità, probabilmente, di velocizzare i tempi di recupero e aprendo la strada a un modello chirurgico più adattabile. A differenza degli impianti tradizionali, il nuovo dispositivo ha dei piccoli pori che consentono al tessuto osseo di crescervi all’interno, eliminando così la necessità di cemento e viti. I medici cinesi non sono i primi ad utilizzare impianti ottenuti con la stampa 3-D. Nel maggio 2013, alla University of Michigan è stato effettuato un intervento a livello tracheale in un neonato, impiegando un dispositivo ottenuto attraverso questa tecnologia. Inoltre, quest’anno è stato condotto in U.K. un intervento all’anca, utilizzando, anche in questo caso, un impianto stampato in 3-D.
(Fonte FierceMedicalDevices)